London Forever

Scoprire London
Tate Britain

Inaugurata nel 1897, il suo primo nome fu National Gallery of British Art e, come suggerisce il nome stesso, è un museo dedicato all’arte prodotta nel Regno Unito. Nel 1932 il nome fu cambiato in Tate Gallery, e rimase tale fino al 2000, quando divenne Tate Britain. Il motivo è stato l’apertura della Tate Modern. Entrambi si trovano sulle rive del Tamigi, ma su lati opposti.

La prima curiosità della Tate Britain è che sul sito c’era una prigione: la Millbank Prison. Millbank è il nome di questa parte sulla riva nord del fiume. Oggi, invece di prigionieri, quello che avete lì è una delle più grandi collezioni d’arte britannica del Regno Unito. Dall’epoca dei Tudor ai giorni nostri, la collezione copre secoli di storia dell’arte nel paese.

La Tate Britain è il meglio dell’arte britannica.

Accompagnando la nostra macchina fotografica in questo tour all’interno della Tate Britain, avrete l’opportunità di scoprire alcuni dei suoi tesori. E non sono solo sui muri. Passando davanti alla reception, è impossibile non notare che anche il soffitto è una bellissima opera d’arte. Vale la pena scendere le scale del seminterrato solo per apprezzarlo da un’altra posizione.

Video

Ci sono molti motivi per visitare la Tate Britain, ma conoscere alcuni dei grandi maestri dell’arte britannica è sicuramente uno dei principali. Alcuni di questi nomi si sono aggiudicati gallerie esclusive nello spazio del museo. È il caso delle sculture di Henry Moore. Con il suo stile incomparabile, vedere il suo lavoro è uno dei punti salienti della visita. Prima di morire, ha donato tutto il suo lavoro al paese, quindi ci sono molte delle sue sculture alla Tate.

La camera verde

Un altro artista che possiede un’enorme galleria esclusiva è Joshua Reynoldas (1723 – 1792). L’enorme sala con le pareti verdi, che sfugge al motivo bianco delle altre gallerie, mostra la sua grande specialità: il ritratto. Joshua Reynolds è ricordato anche per essere stato uno dei fondatori e primo presidente della Royal Academy of Arts.

Galleria Clore – il tornitore spaziale

Un altro spazio imperdibile è la Clore Gallery, dedicata esclusivamente al pittore Joseph Mallord William Turner (1775 – 1851), per molti è il padre della pittura moderna britannica ed è famoso per i paesaggi da lui dipinti. Di modeste origini, fu ammesso alla Royal Academy of Arts, da Joshua Reynolds, come apprendista, quando aveva solo 14 anni. Nessuno ha così tanti lavori alla Tate Britain come lui.

William Blake – un genio inglese

Anche se la sala dedicata a William Blake è piccola, conoscere il suo lavoro è, di per sé, un ottimo motivo per visitare la Tate Britain. Incisore, disegnatore, pittore e poeta, Blake è venerato come uno dei geni dell’arte britannica. Religioso, le sue opere rivelano l’anima di un uomo visionario, con una certa aura di misticismo che circonda i suoi personaggi.

Il moderno e il contemporaneo

Lasciandosi il passato alle spalle, alcune delle opere del museo dimostrano che anche l’arte moderna e contemporanea si svolge alla Tate Britain. Qua e là si notano installazioni, fotografie e dipinti con caratteristiche e colori che rivelano la modernità britannica. Ci sono anche mostre di grandi nomi della pittura mondiale. Al momento della realizzazione del nostro video, ad esempio, Van Gogh è sulle pareti della Tate. Il motivo: parte della sua arte è stata influenzata dal periodo in cui ha vissuto a Londra.

La buona notizia è che la visita alla Tate Britain. Si paga solo se si desidera vedere mostre speciali. Il museo è aperto dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 18.00. Sul sito web della Tate troverete molte informazioni utili.

https://www.tate.org.uk/visit/tate-britain

Millbank, Westminster, Londra SW1P 4RG, Regno Unito

https://goo.gl/maps/cmyiGQpvLTNCFhRf7

0 Condivisioni