London Forever

Scoprire London
Torre di Londra

La Torre di Londra di Sua Maestà è situata nella zona est di Londra, ai confini dei quartieri di Stepney e della City di Londra. Direttamente a sud, attraversando il fiume Tamigi, si trova il famoso Tower Bridge. Ad est della Torre si trova il St Katherine’s Docks. La Torre di Londra domina il fiume che si avvicina alla City of London, ed è raggiungibile con le linee della metropolitana Tower Hill Circle e District o con gli autobus 42 e 78.

Ponte della TorreIl Tower Bridge è fonte di infinito fascino per i visitatori. Molti di coloro che vengono alla Torre di Londra spesso aspettano a lungo di vedere la carreggiata alzata per permettere a una nave d’alto mare di entrare nella Piscina di Londra. Sebbene le due basculle che trasportano la carreggiata pesino ognuna oltre 1.000 tonnellate, possono essere sollevate in meno di due minuti. Il ponte fu costruito tra il 1886 e il 1894 dalla City of London Corporation per collegare la periferia sud-est con la città e la zona est di Londra. Il suo costo supera il milione di sterline.

Storia della Torre di Londra

I suoi edifici e terreni sono storicamente serviti come palazzo reale, prigione politica, luogo di esecuzione, arsenale, zecca reale, asilo e registro pubblico. La parte più antica della fortezza, la Torre Bianca (al centro a destra), fu costruita nell’XI secolo e poi si innalzò in cima a quattro cupole; la Porta dei Traditori (al centro a sinistra) risale al XIII secolo.

Subito dopo la sua incoronazione (Natale 1066), Guglielmo il Conquistatore I iniziò ad erigere fortificazioni sul sito per dominare la comunità mercantile indigena e controllare l’accesso all’Upper Basin di Londra, la principale area portuale, prima che i bacini fossero costruiti più lontano dall’acqua nel XIX secolo. La guarnigione centrale – la Torre Bianca – fu stabilita intorno al 1078, all’interno delle vecchie mura romane della città, e fu costruita in pietra calcarea proveniente da Caen in Normandia. Durante i secoli XII e XIII, le fortificazioni furono estese oltre le mura della città, con la Torre Bianca che divenne il nucleo di una serie di difese concentriche che comprendevano un quartiere interno e uno esterno.

Il muro interno di 13 torri circonda la Torre Bianca, le più famose delle quali sono la Torre Sanguinaria, la Torre Beauchamp e la Torre Wakefield. Il muro esterno è circondato dal fossato, che originariamente era alimentato dal Tamigi, ma è stato drenato dal 1843. Il muro fuori dal fossato contiene dei cannoni; accanto ad essi, pezzi di artiglieria moderna vengono sparati in occasioni di stato. L’intero complesso copre 18 ettari (7 acri). L’unico ingresso al terreno è all’angolo sud-ovest dalla città. Quando il fiume era ancora una delle strade principali di Londra, la porta d’acqua del XIII secolo era molto usata. Conosciuta come la “Porta dei Traditori”, prese il nome dai prigionieri che la attraversavano per andare alla Torre, a lungo usata come prigione di stato. Le armerie che oggi occupano la Torre Bianca, insieme a un altro edificio in mattoni del XVII secolo, ospitano armi e armature del primo medioevo e del periodo moderno. Gran parte di questa collezione, nota come Royal Armouries, fu trasferita in un nuovo museo a Leeds nel 1996.

La torre fu una residenza reale fino al XVII secolo, e fu sede del serraglio reale (la Torre del Leone) dal XIII secolo fino al 1834. Il consigliere e tutore di Riccardo II, lo statista Edmund Dudley (1510), l’umanista Sir Thomas More (1535), la seconda moglie di Enrico VIII, Anna Bolena (1536), Lady Jane Gray e suo marito, Lord Guildford Dudley (1554), e l’11° Lord Lovat, Simon Fraser (1747), un leader giacobita scozzese. Durante la prima guerra mondiale, diverse spie furono uccise qui. Altri detenuti degni di nota sono la principessa Elisabetta (poi Elisabetta I), imprigionata brevemente da Maria I con il sospetto di cospirazione, il soldato e cospiratore Guy Fawkes, l’avventuriero Sir Walter Raleigh e Sir Roger Casementet, arrestato per tradimento durante la prima guerra mondiale. Nel 1483, il re adolescente Edoardo V e suo fratello furono visti per l’ultima volta nella torre prima di scomparire e di essere probabilmente assassinati.

Fino al 1994, i gioielli della corona britannica e le regalie erano conservati nella Jewel House sotterranea; ora sono conservati in una struttura più spaziosa in superficie. Negli anni ’90, sono stati eseguiti lavori di restauro su varie parti della torre, compresi gli appartamenti medievali di Wakefield e le torri di San Tommaso.

Una guarnigione militare è mantenuta nella torre. C’è un governatore residente che occupa la Queen’s House del XVI secolo su Tower Green. Ancora vestiti con le uniformi dei Tudor e che vivono nella Torre, sono responsabili di guidare i due o tre milioni di visitatori annuali alla Torre. I corvi con le ali tagliate sono custoditi dal maestro del corvo della foresta. Una tradizione che risale all’epoca del re Carlo II (regno 1660-85) sostiene che se i corvi lasciassero la Torre, la fortezza e lo stato cadrebbero. La Torre è adiacente al Tower Bridge (1894), l’unico ponte centrale sul Tamigi sotto il London Bridge.

Nelle vicinanze si trova Tower Pier, punto d’imbarco per i lanci del fiume che portano i turisti in brevi viaggi verso i luoghi d’interesse. Il lungomare del fiume di fronte alla Torre di Londra, che fa parte delle terre della Torre, è utilizzato come spiaggia di piacere dai bambini. Devono ringraziare il defunto Lord Wakefield per questo piacere all’aria aperta. Nel 1934, quando era Sir Charles Wakefield, ottenne la sanzione di Re Giorgio V per la conversione del litorale in un parco giochi spalmando centinaia di tonnellate di sabbia sulla spiaggia di ghiaia. Fu aperto quell’anno e da allora è sempre stato molto popolare.

Video

Come arrivare alla Torre di Londra

Tutti i giorni: dalle 9:00 alle 17:30. Ultima entrata: 17:00 (slot 16:00), gli edifici della torre chiudono alle 17:30.

Prezzo del biglietto: adulto: £29.90 (€35), bambino: £14.90 (€17.5)

Londra EC3N 4AB, Regno Unito

ww.hrp.org.uk/tower-of-london/

https://goo.gl/maps/CaFFKKLSxkFPQaM79